Notizie

dalla Fondazione
sottoscivi la newsletter

Desideriamo informare le Associazioni ed i membri individuali che compongono la Società Internazionale Rorschach che la Scuola Romana Rorschach da oggi non farà più parte di questa comunità scientifica.

Vi alleghiamo il documento ufficiale inviato al Presidente e ai membri del Board affinché possiate comprendere le ragioni che ci hanno portato ad una scelta così estrema. Questa decisione è tanto più amara se si considera che la nostra Scuola, nella  persona  del Professor Carlo Rizzo, è stata tra i primi fondatori della Società Internazionale.

Siamo sicuri che molti di voi comprenderanno le nostre motivazioni.

Ci incontreremo in altri contesti scientifici dove potremo tornare a quel confronto costruttivo che allargava a ciascuno di noi gli orizzonti rorschachiani.

Nonostante le critiche e l’evidente calo di interesse dei colleghi nei confronti del Test, chi scrive ha la certezza assoluta che il Reattivo ideato da Hermann Rorschach sia la migliore Tecnica di Indagine della Personalità e come tutte le geniali creazioni destinato all’ immortalità.

                        Patrizia Pes e Salvatore Parisi

Comunicazione alla ISR

Gentili Presidente e componenti del Board dell’”International Society of Rorschach and other projective methods”, seppur con profondo rammarico la Scuola Romana Rorschach ha deciso di concludere il suo rapporto all’interno della Società Internazionale Rorschach.

Siamo attualmente l’Istituto Rorschach più antico nel mondo in attività, sicuramente il più antico tra i fondatori della International Rorschach Society, divenuta poi “International Society of Rorschach and other projective methods”.

È da diversi anni ed almeno 5 congressi che non ci sentiamo più nella “casa comune” che eravamo abituati a frequentare, dove scambiare opinioni, ricerche e intuizioni per approfondire il lavoro scientifico su questo nostro amato e straordinario strumento. A livello congressuale ormai gli spazi sono a totale appannaggio del dibattito tra i due metodi di derivazione exneriana, R-PAS e CSIRA, con una enorme perdita di qualità della discussione scientifica.

Già nel 2002, nel messaggio inaugurale del XVII Congresso Rorschach, di cui la Scuola Romana Rorschach era l’organizzatrice, Salvatore Parisi, che ne era Presidente, sottolineava come proprio le differenze dei modelli teorici, a cui le diverse scuole si riferivano, costituissero un patrimonio per lo sviluppo del Rorschach, a differenza di quanto ritenuto dai colleghi nordamericani e ribadito poi nella lectio magistralis del congresso del 2017, che le definivano “una babele”. La possibilità di giungere da diversi punti di vista, culturali e metodologici, a descrivere la personalità di un soggetto nel modo più preciso e inappuntabile ha sempre rappresentato per noi un patrimonio.

Nei congressi successivi di Barcellona e Lovanio lo spazio riservato alle scuole di pensiero non riconducibili al Comprehensive System si è andato a mano a mano assottigliando, fino a giungere ad una sorta di “pensiero unico” del Rorschach, quello nordamericano, che scredita ed ostacola la cultura europea e sudamericana che tanto ha contribuito e valorizzato la pluridimensionalità del Test.

Nel 2013, quando i diritti di autore delle Macchie sono venuti a cessare, venivamo contattati dalla casa editrice Giunti OS di Firenze, importante e prestigiosa azienda che distribuisce test psicologici in 16 diverse Nazioni, che chiese alla nostra Scuola di offrire una consulenza tecnica per la supervisione delle stampe; accettammo di affiancare l’editore, a titolo gratuito. La Giunti OS avrebbe comunque provveduto alla stampa, a prescindere dalla nostra collaborazione, voluta anche al fine di garantire una migliore riproduzione delle Tavole, visto che già da anni si osservava un progressivo peggioramento delle qualità delle stampe dell’editore Hogrefe.

Questa nostra scelta ha visto la ISR chiudersi in difesa dell’editore Hogrefe, tanto da modificare lo statuto della Società e riconoscere come uniche Tavole legittime quelle prodotte dallo stesso, oltre al tentativo di espellere la Scuola Romana Rorschach dalla Società Internazionale.

La situazione oggi vede Hogrefe ad avere puntato tutta la propria promozione commerciale su uno dei due metodi di matrice nordamericana, il R-PAS, al punto di arrivare nella pubblicità a svalutare gli altri metodi Rorschach, definendo il metodo nord americano il “Rorschach Scientifico”. Anche perchè questo sistema è davvero lontano dal Rorschach di Hermann Rorschach e di tutti quei giganti di studiosi europei, nordamericani e sud americani che hanno, di congresso in congresso, fino agli anni 80, arricchito la cultura Rorschach con le loro scoperte e ricerche, tanto da renderlo la Tecnica di Indagine della Personalità più precisa puntuale.

L’attuale evidente declino dell’interesse di medici e psicologi verso le macchie di inchiostro è a nostro avviso anche colpa di questa miope politica.

Per questi motivi e con un ritardo dovuto solo per la paziente attesa di un cambio di rotta mai avvenuto, la Scuola Romana Rorschach conferma la propria inderogabile decisione di uscire dalla “International Society of Rorschach and Other Projective Methods”.

Roma, 23/06/2024                                                Il Presidente

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.